Le leggi della Natura
 

Come perdere amicizie e conoscenze

gino-ansel 17 Mag 2015 06:20
Tempo fa, per caso, proposi di verificare se le ruote idrauliche
*per di sopra* potessero essere collocate direttamente sotto le
briglie di un torrente. Questo per evitare il costo della derivazione
dell'acqua e l'impatto ecologico che ne deriva, ma c'erano molti
interrogativi da risolvere: rendimento, volumi processabili,
intasamento da detriti, resistenza alle piene, opinioni di
pescatori-canoisti-biologisti ...

Tutti ritenevano la cosa impossibile: la piena avrebbe distrutto
tutto. Un mio amico ingegnere esibi' un testo tecnico dove
i volumi processabili, e quindi la potenza, erano la meta' di
quelli da me stimati a causa del numero dei giri al regime di
max potenza, eccetera eccetera.

Avendo conosciuto un ingegnere che aveva collocato un ruota
*di spalle* in un c*****e e che era pratico dei meandri burocratici,
riuscii finalmente a collocare una ruota campione in un
torrente. Ecco il risultato:
- i giri sono doppi di quelli calcolati col sacro testo tecnico
- una speciale griglia ha impedito ogni intasamento
- la ruota ha resistito ad una piena bella robusta
- il rendimento complessivo e' buono (65% rispetto al 75%
di una coclea o ad una piccola Kaplan).

Ho informato il mio amico ingegnere il quale mi ha risposto con
le fotocopie di un altro testo tecnico (dell'800!) che smentivano i
miei test e poi ha chiuso i rapporti col sottoscritto.

Ho fatto una relazione in un forum dedicato alle energie
rinnovabili (dove ero stato criticato): sono stato ignorato da
tutti (uno escluso, ma con timidezza, probabilmente perche' non
voleva urtare gli altri frequentatori)

Almeno l'ingegnere che ha curato la collocazione della mia ruota
mi avra' dato soddisfazione, direte voi. Nient'affatto, la sua ruota
risulterebbe meno conveniente di quella testata, percio' egli ha
ribadito cose smentite dai fatti e ha chiuso pure lui i rapporti.

Certo pochi mesi nel fiume non danno la certezza, certo il test
dovrebbe essere perfezionato, ma direi che il *provare e riprovare*
di Galileo con difficoltà si estenda al mondo tecnico (solo al
mondo tecnico?).

Perciò non mi stupisco se anche qua esibire *osservazioni* che
non si spiegano con le formule in uso procurano prima parolacce
e poi il silenzio.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Le leggi della Natura | Tutti i gruppi | it.scienza.fisica | Notizie e discussioni fisica | Fisica Mobile | Servizio di consultazione news.