Le leggi della Natura
 

Chiedo un parere su questa ipotesi, please

maspox@gmail.com 21 Giu 2015 23:26
Buongiorno,
Ho avuto un'intuizione che vorrei esporvi.

Non sono un fisico, solo una mente curiosa che ama farsi delle domande.Il doodle
con l'immagine della terra divisa a metà mi ha fatto venire un'intuizione che
vorrei esporvi. Non ho grande dimistichezza coi termini scientifici, ho provato
a fare del mio meglio.
copioincollo dai miei pensieri:

La luna sappiamo che esercita un'azione elettromagnetica che influenza le maree
.

Allo stesso modo è possibile ipotizzare che agisca anche sul magma al di sotto
della crosta terrestre, influenzando l'andamento dei moti convettivi della lava
sotto la crosta stessa.

L'azione della forza elettromagnetica dà dei risultati molto evidenti per via
dello schiacciamento ai poli, che determina delle forti fluttuazioni della forza
di attrazione.

A quanto ho capito l'inclinazione terrestre fa sì che l'attrazione della Luna
abbia un effetto maggiore rispetto al Sole, nonostante la massa molto più
piccola. Il Sole invece, pur avendo una massa maggiore esercita un'influenza
minore

IL Sole anch'esso potrebbe agire a livello elettromagnetico sul magma sotto la
crosta della terra.



Ma a causa del buco nell'ozono,e degli scompensi nel campo che dovrebbe
proteggere l'equilibrio elettromagnetico della terra cio sono delle zone che
non sono schermate dalle radiazioni: da queste zone i raggi UVA e le radiazioni
elettromagnetiche passano indistrubate, creando probabilmente uno scompenso,
probabilmente creando delle zone, sulla crosta terrestre, dove, per via della
mancanza di questa schermatura elettromagnetica che dovrebbe esserci,
l'influesso dell'elettromagnetismo di Sole è Luna è più forte del normale

IPOTESI 1


Se riusciamo ad individuare una sincronia fra i terremoti avvenuti in passato e
le fasi del sole e della luna, potremmo avere uno strumento o un modo per
interpretare il comportamento del magma al sotto della crosta terrestre, e
questo potrebbe indicarci un modo per prevedere eruzioni vulcaniche e terremoti.

Nella crosta terrestre la composizione del terreno non è tutta uguale: ci sono
delle zone dove le rocce sono più dure di altre, ed al tempo stesso hanno un
influsso elettromagnetico superiore rispetto alle altre.


Questo è un dato in più, perchè ci permette di capire in quali zone
l'attrazione elettromagnetica di Sole e Luna viene influenzata dalla
composizione della crosta terrestre. Ad esempio, in una zona composta da un
terreno a forte contenuto ferroso, è possibile ipotizzare che l'attrazione di
Sole e Luna non abbia lo stesso effetto che avrebbe su un terreno più poroso,
magari calcareo.



Individuando le zone dove l'attrazione della del sole e della luna è massima,
potrebbe essere possibile prevedere le zone dove è più probabile avvengano
eruzioni vulcaniche e terremoti. Se il moto della lava fosse influenzato dal
movimento dei pianeti del sistema solare, sarebbe possibile prevedere con
maggior precisione terremoti ed eruzioni vulcaniche.


Ora, se riusciamo ad individuare quelle zone dove l'attrazione del Sole e della
Luna sono al massimo, e allo stesso tempo se quando sono al massimo sono
allineate allo stesso momento con quelle zone della ionosfera che sono state
danneggiate dall'inquinamento,quando c'è questa "sincronia" sarebbe
ipotizzabile pensare che possano avvenire dei fenomeni imprevedibili.


Mi scuso per la poca rigorosità del mio linguaggio, ma sarei curioso di avere
un'opinione su questo ragionamento da parte di persone più colte e addentro
alla materia di me, grazie :)
Elio Fabri 22 Giu 2015 21:45
maspox@gmail.com ha scritto:
> Buongiorno,
> Ho avuto un'intuizione che vorrei esporvi.
> ...
Ci sono teste che non mi riesce proprio di capire come funzionano.
Prendo atto che esistono, e cerco di tenermene lontano...
Tu sei una di quelle teste.
Per cui ora ti rispondo "una tantum", poi basta.

Dunque: hai scritto almeno 3 post per far conoscere a tutto il mondo
questa tua "intuizione".
Sorvolo sul fatto che hai scritto un monte di c...ate.
Non perché sia irrilevante, ma perché ti è già stato detto.
Voglio invece concentrarmi su un altro aspetto.

Non sei un fisico ... lo definirei un "understatement": tu della
fisica e della scienza in generale non hai la più pallida idea, anche
in aspetti fondamentali.
Basti dire che confondi interaz. e.m. e gravitazionale.

Dopo di che, da questa base di partenza, ti lanci nella pretesa di
suggerire un modo di prevedere i terremoti...
Non ti ha neppure sfiorato che su questi argomenti lavorano non da
oggi ma da secoli fisici, astronomi, geologi ... tutta gente che ha
studiato a lungo la materia, che su tutto quello di cui parli ha
conoscenze pratiche e teoriche incomparabilmente superiori alle tue.
Non hai neppure considerato che forse quelle supposte idee che hai
cercato di esporre, se avessero un qualche minimo fondamento,
sarebbero già state esamiante, studiate, sperimentate?
Arrivi tu, e pensi di poter dire qualcosa di nuovo, che potrebbe
risolvere un problema che puoi ben immaginare quanto sia considerato
importante...

E' questo che proprio non mi riesce di capire: che possano esistere
delle teste dove possono prendere forma dei ... pensieri così assurdi;
che non riescano a vedere l'insensatezza di pensarli, e per di più di
volerli far consocere, per "avere un'opinione", dici.

Un'altra cosa: tu credi che si possa parlare di scienza allo stesso
modo come in TV si parla di qualsiasi argomento: politica, giustizia,
morale...
Personaggi di dubbia qualificazione, ma presumo sempre ben pagati, si
esibiscono spudoratamente, litigando, interrompendosi.
Quando (caso raro) qualcuno cerca di sviluppare un minimo di
ragionamento, ci pensa il conduttore a bloccarlo trascorsi al max 30
secondi.
La scusa è che altrimenti il pubblico si annoia e cambia c*****e.

Ecco: tu credi che di scienza si possa parlare allo stesso modo: il
primo che ha "un'intuizione" si mette davanti al computer, si collega
a un server, e spedisce un post in un NG.
E altri dovrebbero prenderlo sul serio, leggerlo, replicare, dargli
magari ragione, dirgli "quanto sei bravo! pensare che non ci era
proprio venuto in mente!"
Mi dispiace per te, ma non è così che funziona.
Nel tuo interesse, vorrei che ti riuscisse di capirlo presto, ma non
ci spero affatto.


--
Elio Fabri
Soviet_Mario 22 Giu 2015 23:59
Il 22/06/2015 21.45, Elio Fabri ha scritto:
> maspox@gmail.com ha scritto:
>> Buongiorno,
>> Ho avuto un'intuizione che vorrei esporvi.
>> ...
> Ci sono teste che non mi riesce proprio di capire come
> funzionano.

questa era una trollata palese da, anche forse vagamente
ironica, visto che ha fatto un frullato di concetti presi a
caso. Come direbbe Kazzenger, un coacervo di stronzate :)

> Prendo atto che esistono, e cerco di tenermene lontano...
> Tu sei una di quelle teste.

secondo me invece non è un *****pot, ma uno che vuole
perculare scientemente.

CUT

>


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Archaeopteryx 23 Giu 2015 13:06
> secondo me invece non è un *****pot, ma uno che vuole
> perculare scientemente.

ho pensato la stessa cosa...
Omega 23 Giu 2015 18:31
Elio Fabri
> maspox@gmail.com
>> Buongiorno,
>> Ho avuto un'intuizione che vorrei esporvi.
>> ...
> Ci sono teste che non mi riesce proprio di capire come funzionano.
> Prendo atto che esistono, e cerco di tenermene lontano...

E invece no: ti ispirano post che in termini di contenuto fanno pensare
delle tue parole proprio ciò che tu dici, cioè : "Ci sono teste che non
mi riesce proprio di capire come funzionano."

...

> Ecco: tu credi che di scienza si possa parlare allo stesso modo: il
> primo che ha "un'intuizione" si mette davanti al computer, si collega
> a un server, e spedisce un post in un NG.

Sì, in un paese libero; anche perché un NG non è un luogo zeppo di
scienziati in toga e tocco, pronti a seminare voti e riconoscimenti
dalla cattedra.
E mi permetto di ricordarti che la maggior parte delle invenzioni non è
venuta dalla calcolatrice o dalla matematica, ma se ne è servita *dopo*
l'intuizione.
Senza l'intuizione non ci sarebbe la scienza. Fattene una ragione.

Certo: chi vive giorno e notte con il pensiero su una questione fisica è
più probabile che abbia intuizioni corrette al riguardo, ma nessuno può
dare lezioni su come deve funzionare la mente umana, come hai fatto tu
qui sopra, assumendo ovviamente che quella che funziona bene è la tua.
Ebbene: la logica parla in questo caso di autoreferenzialità, che è un
errore logico ormai riconosciuto persino dalla matematica.

> E altri dovrebbero prenderlo sul serio, leggerlo, replicare, dargli
> magari ragione, dirgli "quanto sei bravo! pensare che non ci era
> proprio venuto in mente!"
> Mi dispiace per te, ma non è così che funziona.
> Nel tuo interesse, vorrei che ti riuscisse di capirlo presto, ma non
> ci spero affatto.

Credevo che l'inquisizione fosse stata superata da secoli.
È dai tempi dell'arroganza del *****pot che insisto nello stigmatizzare
questo atteggiamento che definire snob è un eufemismo.

Omega
Archaeopteryx 23 Giu 2015 22:22
> E mi permetto di ricordarti che la maggior parte delle
> invenzioni non è venuta dalla calcolatrice o dalla
> matematica, ma se ne è servita *dopo* l'intuizione.
> Senza l'intuizione non ci sarebbe la scienza. Fattene
> una ragione.

Ma anche no. L'intuizione può entrare in gioco solo se si
ha una conoscenza molto profonda di quello su cui si sta
lavorando. Certamente fa comodo pensare quello che dici
tu, perché permette a ciascuno di sognare che per quanto
remota esiste la possibilità di tirare fuori il Grande
Coniglio dal cappello, esattamente come chiunque può
comprare un biglietto della lotteria e vincere.

Purtroppo per chi ha ambizioni troppo grandi rispetto alle
proprie capacità, la realtà è opposta a quello che piace
credere. E non credo di essere OT, dato che vale anche per
la fisica. A quanto ne so non è mai esistito un fisico
"ingenuo" che ha fatto grandi scoperte con l'intuizione
(sì, immagino, Tesla e soci. Ma comunque era gente molto
preparata). Forse, ma dico forse perché non posso certo
giudicare i grandi, uno dei pochissimi outisders della
Fisica nel senso che intendi tu è stato Gulielmo Marconi.
Ma quanti hanno avuto la stessa "botta di fortuna"?

ciao

Apx.
Aqualung@despammed.com 25 Giu 2015 12:10
Il 21/06/2015 23:26, maspox@gmail.com ha scritto:

> [...]

Ok, è una trollata, ma l'argomento è comunque intrigante:

Articolo su scientific american di un paio di mesi fa:

<http://www.scientificamerican.com/article/can-astronomical-tidal-forces-trigger-earthquakes/>

In sintesi:

"The gravitational pull of the sun and moon is far too
weak to trigger an earthquake on its own. When seawater
accumulates above submarine faults that are already
close to rupture, however, the increased pressure can
reduce friction on the fault and thereby hasten a
quake's onset. This idea suggests that as an undersea
fault builds toward an earthquake, it may become more
sensitive to the small *****ges of tidal forces."
Riccardo 1 Lug 2015 09:23
Penso che se si ha una idea che si crede buona sia una vergogna tenersela per
sè piuttosto che condividerla con persone più esperte che possano confermare
se c'è qualcosa di buono o meno.
Ovviamente facendo il tutto senza arroganza, ma con l'umiltà di chiedere a chi
ne sa più di me.
Ho proposto la mia idea con uno spirito forse un pò ingenuo e brancaleonesco ma
genuinamente desideroso di imparare e mettermi alla prova.


Sintetizzando(e correggendo) : è possibile ipotizzare che la forza di
attrazione gravitazionale della Luna e la forza elettromagnetica del Sole
influenzino il movimento del magma sotto la crosta terrestre?

E aggiungo:è possibile che il movimento delle zolle tettoniche, soprattutto
nelle zone caratterizzate da un terreno ad alta concetrazione di ferro e
polarizzati, come alcune aree vulcaniche, sia influenzato dall'attrazione del
campo elettromagnetico del Sole?
Grazie!
Margherito 2 Lug 2015 06:31
On 1 Jul 2015 00:23:11 -0700 (PDT) Riccardo <maspox@gmail.com> wrote:

>Penso che se si ha una idea che si crede buona sia una vergogna
>tenersela per se` piuttosto che condividerla con persone piu`
>esperte che possano confermare se c'e` qualcosa di buono o meno.
>Ovviamente facendo il tutto senza arroganza, ma con l'umilta`
>di chiedere a chi ne sa piu` di me.
>Ho proposto la mia idea con uno spirito forse un po` ingenuo e
>brancaleonesco ma genuinamente desideroso di imparare e mettermi
>alla prova.
>Sintetizzando(e correggendo) : e` possibile ipotizzare che la forza
>di attrazione gravitazionale della Luna e la forza elettromagnetica
>del Sole influenzino il movimento del magma sotto la crosta terrestre?

Ipotizzare: SI`
Ipotesi minimamente fondata: NO

>E aggiungo:e` possibile che il movimento delle zolle tettoniche,
>soprattutto nelle zone caratterizzate da un terreno ad alta
>concetrazione di ferro e polarizzati, come alcune aree vulcaniche,
>sia influenzato dall'attrazione del campo elettromagnetico del Sole?

NO

>Grazie!

Prego

Margherito
Giorgio Pastore 4 Lug 2015 19:57
Il 23/06/15 18:31, Omega ha scritto:
> Elio Fabri
....
>> Ecco: tu credi che di scienza si possa parlare allo stesso modo: il
>> primo che ha "un'intuizione" si mette davanti al computer, si collega
>> a un server, e spedisce un post in un NG.
>
> Sì, in un paese libero; anche perché un NG non è un luogo zeppo di
> scienziati in toga e tocco, pronti a seminare voti e riconoscimenti
> dalla cattedra.

E chi nega la libertà ? Uno è libero di scrivere dappertutto che la
Terra è quadrata. E un altro è altrettanto libero, e anzi fa benissimo,
a dire che quello che ha scritto è un' emerita asinata, soprattutto
scritta nel 2015. C'e' poco da risentirsi per gli scienziati in toga e
tocco. Chiunque abbia un minimo di istruzione avrebbe il *dovere* di far
presente che l' approccio, ancor prima dell' idea, è completamente
sbagliato. Certamente, poi ci sarà qualcuno che, dovendosi togliere i
sassoloni dalle scarpe interverrà a sproposito a difendere la "libertà
di ignoranza saccente".

> E mi permetto di ricordarti che la maggior parte delle invenzioni non è
> venuta dalla calcolatrice o dalla matematica, ma se ne è servita *dopo*
> l'intuizione.

Qui non si parla di matematica o di conti. Ma delle basi dell'
intuizione. Senza osservazione e conoscenza non c'e' "intuizione" che
tenga. Puoi "intuire tutto e il contrario di tutto e non hai nessun
guida per capire cosa ha senso e cosa non lo ha. E' un po' come la
storia delle scimmie che battono a caso sui tasti di un computer. Prima
o poi scriveranno anche un sonetto. Ma tu pensi seriamete che questo sia
un modo per scrivere poesie ?

> Senza l'intuizione non ci sarebbe la scienza. Fattene una ragione.

La sola intuizione non fa scienza. Vedi sopra.
....

>> Mi dispiace per te, ma non è così che funziona.
>> Nel tuo interesse, vorrei che ti riuscisse di capirlo presto, ma non
>> ci spero affatto.

> Credevo che l'inquisizione fosse stata superata da secoli.
> È dai tempi dell'arroganza del *****pot che insisto nello stigmatizzare
> questo atteggiamento che definire snob è un eufemismo.

Facile buttarla sull' Inquisizione! Falsificando completamente la
realtà. Fabri ha il potere via NG di interrogare, torturare ed
estrorcere abiure al "povero eretico" ? Non direi. Ha esperesso il suo
parere, peraltro confermato dal post successivo dell' OP. Dopo di che
sta ai lettori decidere se ritengono più fondate le opinioni dell' OP o
di Fabri.

Se il tuo non è un partito preso, spiega cosa c'è di sensato dal punto
di vista fisico nelle "intuizioni" dell' OP.

Giorgio

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Le leggi della Natura | Tutti i gruppi | it.scienza.fisica | Notizie e discussioni fisica | Fisica Mobile | Servizio di consultazione news.