Le leggi della Natura
 

Definizione precisa di interazione in fisica classica

Maurizio Malagoli 18 Apr 2017 13:27
Da quello che ho capito per interazione si intende ogni processo mediante il
quale due o più sistemi, o corpi, o particelle, anche di natura diversa,
agiscono uno sull’altro, con conseguenti reciproche modificazioni del loro
stato o della loro energia.




Oggi il processo di interazione è descritto tramite la creazione da parte dei
due corpi di un campo di forze: quando si pone in una certa regione dello spazio
il corpo A, questo genera in tutto lo spazio circostante un nuovo stato di cose,
il campo, e l’interazione che subisce il corpo B posto in prossimità di A è
dovuta all’azione del campo generato da A, nella regione occupata da B, sul
corpo B stesso (e viceversa). Quindi l’interazione che subisce il corpo B a un
certo istante non è definita dallo stato (posizione, carica elettrica ecc.) del
corpo A allo stesso istante, ma da quello in un istante precedente (che dipende
dalla distanza tra A e B), e viceversa.

Per forza si intende una grandezza fisica vettoriale che caratterizza
un’interazione fra corpi ed essa, a differenza delle altre grandezze fisiche,
non è una proprietà caratteristica di un corpo, ma proprio dell'interazione
fra più corpi.


Poi leggo spesso anche che si ha un'interazione quando un campo agisce su un
corpo e quindi non si ha più in'interazione fra corpi, ma fra campo e corpo.

Ad esempio l'interazione elettromagnetica che avviene fra corpi carichi è
mediata dal campo elettromagnetico, e si parla di interazione anche quando il
campo elettromagnetico agisce su una carica e quindi si la modifca dello stato
di questa dovuta al campo.

Allora per interazione si intende l'intero processo tramite il quale in corpo
modifica lo stato di un altro corpo, o si può utilizzare anche per la sola
parte di processo con cui è il campo che modifica lo stato di un corpo?


Qualcuno potrebbe aiutarmi nel trovare una definizione precisa di interazione (e
quindi di forza) che suddivida bene i casi che essa avvenga fra corpo e corpo e
fra campo e corpo? Oppure le parole interazione e forza si possono utilizzare
correttamente in entrambi i casi? Anche se mi sembra che utilizzare le stesse
parole per situazioni diverse porta ad un po' di confusione, almeno a me!

Maurizio
Luciano Buggio 18 Apr 2017 15:34
Il giorno martedì 18 aprile 2017 13:50:02 UTC+2, Maurizio Malagoli ha scritto:




> Oggi il processo di interazione è descritto tramite la creazione da parte dei
due corpi di un campo di forze: quando si pone in una certa regione dello spazio
il corpo A, questo genera in tutto lo spazio circostante un nuovo stato di cose,
il campo, e l’interazione che subisce il corpo B posto in prossimità di A è
dovuta all’azione del campo generato da A, nella regione occupata da B, sul
corpo B stesso (e viceversa).

Perfetto.

Ti faccio un esempio (ed è una elementare considerazione che non ho mai sentito
fare).

Un elettrone, una carica elettrica, in un campo elettrico si muove, subisce
un'accelerazione.


Ciò avviene perchè la carica è essa stessa, di suo, sorgente di un campo
elettrcoc, che si compone con quello "di fondo", col risultato che lungo una
direzione (quella del vettore campo di fondo), da una parte il campo risultante
(per sottrazione) è minore, dall'altra (per somma) è maggiore.

Questo *squilibrio dinamico* (che non c'era quando la carica era nel vuoto e
c'era solo il suo campo a simmetria radiale) è la "forza" che fa muovere la
particella, nel verso in cui c'è più campo.

Controlla e sappimi dire.

Luciano Buggio

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Le leggi della Natura | Tutti i gruppi | it.scienza.fisica | Notizie e discussioni fisica | Fisica Mobile | Servizio di consultazione news.