Le leggi della Natura
 

Hiddenmomentum? No grazie... (Nuovo articolo)

Pangloss 11 Mag 2017 22:51
Lo scorso dicembre avviai ho aperto un thread sul cosiddetto ******* momentum":

http://it.scienza.fisica.narkive.com/pHKNg8ep ******* momentum-no-grazie

Essendo l'argomento di moda in letteratura, circa due mesi fa ho scritto un
articolo per arxiv, assai critico verso tale strano concetto.
Dopo avere finalmente ottenuto il richiesto "endorsement", ho effettuato la
"submission" nella classe physic.class-ph, ma il mio e-print anziche' passare
nel data-base di arxiv, e' stato girato ai "moderators", che lo hanno respinto.

Non mi e' rimasto cosi' altro da fare che pubblicare il lavoro sul mio sito:

http://pangloss.ilbello.com/Fisica/Elettromagnetismo/em_momentum_v3r.pdf

Ho la sgradevole impressione che la decisione dei moderatori non sia stata
determinata dal contenuto del mio articolo, bensi' dall'elenco (vuoto) delle
mie pubblicazioni e dalla mia (inesistente) istituzione di appartenenza.
Spero che qualche esperto mi possa aiutare ad individuare gli errori che
invalidano il mio scritto. Qualche strafalcione ci deve pur essere, poiche'
se la mia tesi negazionista fosse corretta, ci sarebbero parecchie altre
autorevoli pubblicazioni da mandare al macero (al posto della mia).

--
Elio Proietti
Valgioie (TO)
Giorgio Pastore 12 Mag 2017 11:37
Il 11/05/17 22:51, Pangloss ha scritto:
> Lo scorso dicembre avviai ho aperto un thread sul cosiddetto *******
momentum":
>
> http://it.scienza.fisica.narkive.com/pHKNg8ep ******* momentum-no-grazie
....
> Dopo avere finalmente ottenuto il richiesto "endorsement", ho effettuato la
> "submission" nella classe physic.class-ph, ma il mio e-print anziche' passare
> nel data-base di arxiv, e' stato girato ai "moderators", che lo hanno
respinto.
....
> Ho la sgradevole impressione che la decisione dei moderatori non sia stata
> determinata dal contenuto del mio articolo, bensi' dall'elenco (vuoto) delle
> mie pubblicazioni e dalla mia (inesistente) istituzione di appartenenza.

La mia impressione (molto veloce, leggero' con attenzione il lavoro ma
in questo momento non ne ho il tempo), è che non sia un problema di
quante pubblicazioni tu abbia o della affiliazione accademica ma di
alcune ingenuità nella forma dell' articolo che però fanno scattare
campanelli di allarme sul contenuto (della serie, se uno non sa come si
scrive un articolo scientifico, non è che sia inaffidabile anche sul
contenuto ?). Per esempio salta immediatamente all' occhio che l'
introduzione del tuo lavoro e' praticamente inesistente: parti in quarta
con i dettagli senza spiegare da dove nasce la motivazione per
ritornare sul problema. La bibliografia e' dominata da riferimenti a
lavori sugli archivi (ma probabilmente alcuni o molti di questi sarann
stati pubblicati su riviste). Inoltre sull' argomento esistono lavori
che non sono mai finiti negli archivi.


> Spero che qualche esperto mi possa aiutare ad individuare gli errori che
> invalidano il mio scritto. Qualche strafalcione ci deve pur essere, poiche'
> se la mia tesi negazionista fosse corretta, ci sarebbero parecchie altre
> autorevoli pubblicazioni da mandare al macero (al posto della mia).


Siccome i moderatori degli archivi non hanno espresso un giudizio, non è
detto che ci siano gli strafalcioni. Va anche detto che a volte le cose
sono meno semplici di "o A e' falso e va al macero o A e' vero e allora
altri lavori vanno al macero". Esistono questioni che hanno suscitato
discussioni lunghissime e su cui manca tuttora un consenso 100%. I
lavori in letterstura testimoniano l' esistenza di punti di vista diversi.


Giorgio
Pangloss 12 Mag 2017 15:53
[it.scienza.fisica 12 May 2017] Giorgio Pastore ha scritto:
> Il 11/05/17 22:51, Pangloss ha scritto:
>> Ho la sgradevole impressione che la decisione dei moderatori non sia stata
>> determinata dal contenuto del mio articolo, bensi' dall'elenco (vuoto) delle
>> mie pubblicazioni e dalla mia (inesistente) istituzione di appartenenza.
>
> La mia impressione (molto veloce, leggero' con attenzione il lavoro ma
> in questo momento non ne ho il tempo), è che non sia un problema di
> quante pubblicazioni tu abbia o della affiliazione accademica ma di
> alcune ingenuità nella forma dell' articolo che però fanno scattare
> campanelli di allarme sul contenuto (della serie, se uno non sa come si
> scrive un articolo scientifico, non è che sia inaffidabile anche sul
> contenuto ?). Per esempio salta immediatamente all' occhio che l'
> introduzione del tuo lavoro e' praticamente inesistente: parti in quarta
> con i dettagli senza spiegare da dove nasce la motivazione per
> ritornare sul problema. La bibliografia e' dominata da riferimenti a
> lavori sugli archivi (ma probabilmente alcuni o molti di questi saranno
> stati pubblicati su riviste). Inoltre sull' argomento esistono lavori
> che non sono mai finiti negli archivi.

Hai ragione, non ho alcuna esperienza nella scrittura di articoli scientifici,
perche' la filosofia del "publish or perish" non mi ha mai riguardato.
Credevo che l'abstract (obbligatoriamente breve e schematico) fosse sufficiente
a chiarire lo scopo del mio articolo, consistente in un attacco frontale al
concetto di ******* momentum".
Avevo comunque inviato ai moderatori la seguente informativa:

>> I have found several inaccuracies (of relativistic nature) in various recent
>> papers on the subject ******* momentum".
>> I wrote the article arXiv:submit/1880454 (already attached to my endorsement
>> request for physics.class-ph) believing that my comments could be of interest
>> to some professional member of the scientific community.
>> Elio Proietti
>> Valgioie (TO) - Italy

Mi ero gia' reso conto della poverta' della mia bibliografia, avendo spesso
notato (con sbigottimento) le sterminate elencazioni bibliografiche che
corredano molte pubblicazioni. Mi e' sempre parso discutibile citare libri
ed articoli dei quali non si abbia una buona conoscenza diretta.
Inoltre ho grosse difficolta' ad accedere alle riviste scientifiche, che mi
sembrano campare sugli abbonamenti sottoscritti dalle istituzioni universitarie.
Invece arXiv e' un data-base colossale, al quale posso liberamente accedere
con Internet (pur abitando in mezzo ai cinghiali).

>> Spero che qualche esperto mi possa aiutare ad individuare gli errori che
>> invalidano il mio scritto. Qualche strafalcione ci deve pur essere, poiche'
>> se la mia tesi negazionista fosse corretta, ci sarebbero parecchie altre
>> autorevoli pubblicazioni da mandare al macero (al posto della mia).
>
> Siccome i moderatori degli archivi non hanno espresso un giudizio, non è
> detto che ci siano gli strafalcioni. Va anche detto che a volte le cose
> sono meno semplici di "o A e' falso e va al macero o A e' vero e allora
> altri lavori vanno al macero". Esistono questioni che hanno suscitato
> discussioni lunghissime e su cui manca tuttora un consenso 100%. I
> lavori in letterstura testimoniano l' esistenza di punti di vista diversi.

Ovviamente hai ancora ragione.
Vorrei pero' osservare che il mio articolo discute in modo estremamente diretto
(ed integralmente relativistico) l'esatta interpretazione del principio di
conservazione della quantita' di moto nei sistemi fisici classici.
Il tema del cosiddetto ******* momentum" riguarda dunque una questione di
carattere _fondazionale_ della fisica classica: l'esistenza di punti di vista
diversi e' un dato di fatto, che IMO meriterebbe piu' attenzione.

--
Elio Proietti
Valgioie (TO)
Giorgio Pastore 13 Mag 2017 12:41
Il 12/05/17 15:53, Pangloss ha scritto:
....
> Avevo comunque inviato ai moderatori la seguente informativa:
>
>>> I have found several inaccuracies (of relativistic nature) in various recent
>>> papers on the subject ******* momentum".
>>> I wrote the article arXiv:submit/1880454 (already attached to my endorsement
>>> request for physics.class-ph) believing that my comments could be of
interest
>>> to some professional member of the scientific community.


Informativa molto corretta ma anche pericolosa: hai messo la pulce nell'
orecchio facendo spostare l' attenzione dal contenuto del tuo lavoro al
tuo essere un "non professional member". Tenendo presente la quantità di
*****pot in circolazione, questo equivale ad entrare in una gioielleria
con un mitra al collo e una maschera sulla faccia. Difficile che
qualcuno non si spaventi. Meglio lasciare che gli scritti parlino da se'.

> Mi ero gia' reso conto della poverta' della mia bibliografia, avendo spesso
> notato (con sbigottimento) le sterminate elencazioni bibliografiche che
> corredano molte pubblicazioni. Mi e' sempre parso discutibile citare libri
> ed articoli dei quali non si abbia una buona conoscenza diretta.
> Inoltre ho grosse difficolta' ad accedere alle riviste scientifiche, che mi
> sembrano campare sugli abbonamenti sottoscritti dalle istituzioni
universitarie.
> Invece arXiv e' un data-base colossale, al quale posso liberamente accedere
> con Internet (pur abitando in mezzo ai cinghiali).


Si'. pero' non tutto quello che passa su arxive passa indenne per la *******
review. Spesso se vai sul laoro degli arxive trovi anche dove (e
se) e' stato pubblicato. Meglio ancore puoi verificare con google
scholar. E google scholar permette in molti casi di accedere ad una
versione del lavoro nella versione pubblicata.

....
> Il tema del cosiddetto ******* momentum" riguarda dunque una questione di
> carattere _fondazionale_ della fisica classica: l'esistenza di punti di vista
> diversi e' un dato di fatto, che IMO meriterebbe piu' attenzione.
>

Vero. Ma nessun terreno e' piu' scivoloso di quello su temi fondazionali.
Comunque appena ho un po' di tempo lo leggero' volentieri e ti faro'
avere commenti piu' precisi. Se preferisci che te il mandi in privato
fammelo sapere.

Giorgio
Soviet_Mario 13 Mag 2017 12:47
On 12/05/2017 15.53, Pangloss wrote:
> [it.scienza.fisica 12 May 2017] Giorgio Pastore ha scritto:
>> Il 11/05/17 22:51, Pangloss ha scritto:

CUT

> Mi ero gia' reso conto della poverta' della mia bibliografia, avendo spesso
> notato (con sbigottimento) le sterminate elencazioni bibliografiche che
> corredano molte pubblicazioni. Mi e' sempre parso discutibile citare libri
> ed articoli dei quali non si abbia una buona conoscenza diretta.
> Inoltre ho grosse difficolta' ad accedere alle riviste scientifiche, che mi

ti ho scritto un messaggio privato Elio, riguardo a quanto
sopra ...
spero che possa essere utile


> sembrano campare sugli abbonamenti sottoscritti dalle istituzioni
universitarie.
> Invece arXiv e' un data-base colossale, al quale posso liberamente accedere
> con Internet (pur abitando in mezzo ai cinghiali).
CUT


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Pangloss 19 Mag 2017 08:35
[it.scienza.fisica 13 May 2017] Giorgio Pastore ha scritto:
> Il 12/05/17 15:53, Pangloss ha scritto:
> Avevo comunque inviato ai moderatori la seguente informativa:
>> I have found several inaccuracies (of relativistic nature) in various recent
>> papers on the subject ******* momentum".
>> I wrote the article arXiv:submit/1880454 (already attached to my endorsement
>> request for physics.class-ph) believing that my comments could be of interest
>> to some professional member of the scientific community.
>
> Informativa molto corretta ma anche pericolosa: hai messo la pulce nell'
> orecchio facendo spostare l' attenzione dal contenuto del tuo lavoro al
> tuo essere un "non professional member". Tenendo presente la quantità di
> *****pot in circolazione, questo equivale ad entrare in una gioielleria
> con un mitra al collo e una maschera sulla faccia. Difficile che
> qualcuno non si spaventi. Meglio lasciare che gli scritti parlino da se'.


E' quanto avrei voluto anch'io, ma dai moderatori avevo ricevuto la sottostante
richiesta di informazioni personali. Non potendo che rispondere negativamente
ai punti 1-2, ho aggiunto la mia informativa proprio per spostare l'attenzione
dal mio essere un "non professionale member" al contenuto del lavoro.

-----------------------------------------------
From: arXiv Moderation <moderation@arxiv.org>
Reply-to: moderation@arxiv.org
To: elioproietti@ica-net.it
Subject: [moderation #194286] arXiv:submit/1880454 information needed
Date: Fri, 05 May 2017 15:22:39 -0400 (05/05/17 21:22)
arXiv is intended as a forum for professional members of the scientific
community
to communicate their formal research results. Please provide the following
information:
1. Do you have a conventional publication record? In what field?
Please provide us with a current list of publications.
2. What is the precise nature of your institutional affiliation?

--
Elio Proietti
Valgioie (TO)
Pangloss 17 Giu 2017 18:15
[it.scienza.fisica 19 May 2017] Pangloss ha scritto:

Irritato con arxiv ho scoperto vixra, un archivio-parodia di arxiv che definirei
"per *****pots (ma non solo...)". Dalle FAQ di vixra riporto il seguente brano:

---------------------------------------------
Arxiv has a two tier filtering process.
The first requires that you are endorsed by someone who has already established
a good reputation on arXiv.
The second tier is a system of moderation by expert review.
For people without the right personal connections in the category where they
wish to submit their papers there is no chance to use arXiv.
It is not easy for outsiders to find people willing to endorse them because
arXiv threatens to punish anyone who endorses papers which the moderators then
judge to be inappropriate. Once you endorse someone they can submit anything
they like without the endorser checking so people will only endorse those they
know and trust.
Once you have been endorsed your paper may still be selected for review by
moderators. Although arXiv does not mention it as one of their criteria it is
clear from experience that one thing that guarantees such a review is a lack
of academic affiliation.
Getting work into arXiv is usually easy if you are at a university but not if
you are an outsider.
--------------------------------------------

Condivido appieno tale giudizio.
Dopo avere scritto l'articolo "Momentum conservation in electromagnetic systems"
ho impiegato mesi per trovare un endorser che si degnasse di darmi una risposta.
Alfine ho trovato un cattedratico che mi ha gratificato del seguente giudizio:
"la sua critica alla nozione di ******* momentum sembrerebbe a prima vista
fondata"
Dopo avere preteso (giustamente) una migliore qualita' dell'inglese, costui mi
ha
concesso il sospirato accesso ad arxiv physics.class-ph.
Gliene sono grato, considerato che la concessione dell'endorsement ad un
outsider
(non conosciuto personalmente) pare che sia un evento raro.

Ho poi effettuato la submission del ******* ad arxiv, ritenendo di vederlo
finalmente
reso pubblico, invece esso e' finito in stato "on hold" per vari giorni.
Infine mi e' pervenuta la seguente richiesta:
-------------------------------------------------
> From: arXiv Moderation <moderation@arxiv.org>
> ......
> 1. Do you have a conventional publication record? In what field?
> Please provide us with a current list of publications.
> 2. What is the precise nature of your institutional affiliation?
------------------------------------------------
Subito dopo la mia risposta (negativa) la submission e' stata rimossa.

No comment.

--
Elio Proietti
Valgioie (TO)

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Le leggi della Natura | Tutti i gruppi | it.scienza.fisica | Notizie e discussioni fisica | Fisica Mobile | Servizio di consultazione news.