Le leggi della Natura
 

Densita' di pixel: monitor e stampa

studioso di fisica 5 Ago 2017 09:57
1) Perche' il numero minimo di pixel in un pollice, nei monitor per PC, e' 72?
2) E perche' per le stampe e' 300?
3) Come si arriva a questi 2 numeri?
4) La forma del pixel in stampa (ad inchiostro e laser) e' circolare o quadrata?
A me, pensando agli ugelli delle stampanti ad inchiostro, viene da pensare che
sia circolare ma la maggior parte del materiale che ho reperito su internet non
fa differenza tra la forma quadrata del pixel su monitor e quella in stampa.
abc 5 Ago 2017 13:25
Il 05/08/2017 09.57, stu*****so di fisica ha scritto:
> 1) Perche' il numero minimo di pixel in un pollice, nei monitor per PC, e' 72?
> 2) E perche' per le stampe e' 300?
> 3) Come si arriva a questi 2 numeri?
> 4) La forma del pixel in stampa (ad inchiostro e laser) e' circolare o
quadrata?
> A me, pensando agli ugelli delle stampanti ad inchiostro, viene da pensare che
sia circolare ma la maggior parte del materiale che ho reperito su internet non
fa differenza tra la forma quadrata del pixel su monitor e quella in stampa.
>

Riguardo alla stampa, 300 dpi (punti per pollice) è il numero minimo di
punti per pollice che consenta all'occhio di non vedere i quadratini che
compongono l'immagine. Questo per immagini di tipo fotografico, dove le
transizioni cromatiche tra i punti vicini sono sempre sfumate. Nel caso
invece di passaggio senza sfumatura (es transizione bianco-nero di un
disegno a tratto o di un testo tipografico) è necessario salire almeno a
600 dpi o meglio 1200 dpi.
https://colecandoo.files.wordpress.com/2015/03/nosharper3.jpg Riguardo
al monitor, dove la luce emessa da ogni pixel è sfumata di per sè,
bastano i 72 (o 96) ppi (pixel per pollice) di un normale monitor, se
viene utilizzato per vedere fotografie su un monitor a 50 cm. di
distanza, mentre per una transizione bianco-nero su uno smartphone a 25
cm. di distanza sono necessari schermi con una risoluzione maggiore,
come i retina della Apple, che arrivano ai 400 ppi.
Wakinian Tanka 5 Ago 2017 15:05
Il giorno sabato 5 agosto 2017 13:55:02 UTC+2, abc ha scritto:
> mentre per una transizione bianco-nero su uno smartphone a 25
> cm. di distanza sono necessari schermi con una risoluzione maggiore,
> come i retina della Apple, che arrivano ai 400 ppi.

La tua mi pare un'affermazione arbitraria: io non ho un Apple e la risoluzione
del display dello smartphone, 330 punti per pollice, e' piu' che sufficiente per
una ottima visualizzazione di qualsiasi immagine o testo scritto.

--
Wakinian Tanka
abc 6 Ago 2017 09:53
Il 05/08/2017 15.05, Wakinian Tanka ha scritto:
> Il giorno sabato 5 agosto 2017 13:55:02 UTC+2, abc ha scritto:
>> mentre per una transizione bianco-nero su uno smartphone a 25
>> cm. di distanza sono necessari schermi con una risoluzione maggiore,
>> come i retina della Apple, che arrivano ai 400 ppi.
>
> La tua mi pare un'affermazione arbitraria: io non ho un Apple e la risoluzione
del display dello smartphone, 330 punti per pollice, e' piu' che sufficiente per
una ottima visualizzazione di qualsiasi immagine o testo scritto.
>
> --
> Wakinian Tanka
>

Sì, 330 ppi sono più che sufficienti.
studioso di fisica 10 Ago 2017 10:30
Il giorno sabato 5 agosto 2017 13:55:02 UTC+2, abc ha scritto:
> Il 05/08/2017 09.57, stu*****so di fisica ha scritto:
>> 1) Perche' il numero minimo di pixel in un pollice, nei monitor per PC, e'
72?
>> 2) E perche' per le stampe e' 300?
>> 3) Come si arriva a questi 2 numeri?
>> 4) La forma del pixel in stampa (ad inchiostro e laser) e' circolare o
quadrata?

>> A me, pensando agli ugelli delle stampanti ad inchiostro, viene da pensare
che sia circolare ma la maggior parte del materiale che ho reperito su internet
non fa differenza tra la forma quadrata del pixel su monitor e quella in stampa.
>>
>
> Riguardo alla stampa, 300 dpi (punti per pollice) è il numero minimo di
> punti per pollice che consenta all'occhio di non vedere i quadratini che
> compongono l'immagine. Questo per immagini di tipo fotografico, dove le
> transizioni cromatiche tra i punti vicini sono sempre sfumate. Nel caso
> invece di passaggio senza sfumatura (es transizione bianco-nero di un
> disegno a tratto o di un testo tipografico) è necessario salire almeno a
> 600 dpi o meglio 1200 dpi.
> https://colecandoo.files.wordpress.com/2015/03/nosharper3.jpg Riguardo
> al monitor, dove la luce emessa da ogni pixel è sfumata di per sè,
> bastano i 72 (o 96) ppi (pixel per pollice) di un normale monitor, se
> viene utilizzato per vedere fotografie su un monitor a 50 cm. di
> distanza, mentre per una transizione bianco-nero su uno smartphone a 25
> cm. di distanza sono necessari schermi con una risoluzione maggiore,
> come i retina della Apple, che arrivano ai 400 ppi.

Grazie per la risposta ma a perte il link che hai messo, sai dove posso
approfondire meglio quello che dici?

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Le leggi della Natura | Tutti i gruppi | it.scienza.fisica | Notizie e discussioni fisica | Fisica Mobile | Servizio di consultazione news.