Le leggi della Natura
 

Informazioni su un PhD Scienza materiali

Gabriele Faraone 26 Ago 2017 11:44
Salve,


sono un laureato Magistrale in Fisica, indirizzo Fisica della materia e vorrei
qualche consiglio sul concorso di dottorato in Scienza dei materiali presso
l'università di Milano Bicocca. Mi rivolgo a chi ha già avuto un esperienza
simile di un concorso di dottorato, in particolare, in Scienza dei Materiali.
Ho visto sul sito che non è necessario presentare un progetto di ricerca per
iscritto.
Tuttavia mi chiedevo in cosa potrebbe consistere la prova orale di ammissione?
Cosa potrei aspettarmi?. Su che base vengono valutati i candidati?.

Grazie
JTS 30 Ago 2017 11:48
Am 26.08.2017 um 11:44 schrieb Gabriele Faraone:
> Salve,
>
>
> sono un laureato Magistrale in Fisica, indirizzo Fisica della materia e vorrei
qualche consiglio sul concorso di dottorato in Scienza dei materiali presso
l'università di Milano Bicocca. Mi rivolgo a chi ha già avuto un esperienza
simile di un concorso di dottorato, in particolare, in Scienza dei Materiali.
> Ho visto sul sito che non è necessario presentare un progetto di ricerca per
iscritto.
> Tuttavia mi chiedevo in cosa potrebbe consistere la prova orale di ammissione?
Cosa potrei aspettarmi?. Su che base vengono valutati i candidati?.
>
> Grazie
>


Visto che nessuno ti ha risposto in maniera specifica (partendo da sue
esperienze sul concorso di dottorato) ti rispondo io in maniera generica
(da mie esperienze in generale nell'ambito accademico).

Cose probabili sono gli argomenti attuali di ricerca dei gruppi che
stanno offrendo i posti di dottorato - ovviamente non ti chiederebbero
di risolvergli i problemi di ricerca ma domande in generale sul tema.
Quindi io mi informerei su quali sono gli argomenti di ricerca attuali
dei gruppi dove potresti andare a fare ricerca se ammesso. Andrei a
parlare con gli studenti attuali di dottorato, per esempio (ho visto che
manca poco tempo all'esame orale, ma per inviare un email e magari
chiedere di parlare al telefono o per una visita di persona il tempo
c'e' secondo me).

Altra possibilita' e' che ti chiedano cosa hai fatto per la tesi (pare
che alcuni candidati non siano in grado di rispondere a questa domanda).

Su che base vengono valutati i candidati a Milano Bicocca non ne ho
idea, certo che valutare un candidato sulla base di un concorso e' un
azzardo molto grande - le informazioni che possono essere acquisite
mediante un colloquio di al massimo mezz'ora secondo me sono
insufficienti a prendere una decisione ben fondata. Le informazioni sui
candidati acquisite in maniera informale (per esempio perche' ci si ha
lavorato assieme) sono molto piu' affidabili e potrebbero contare di
piu'. Tieni conto che un errore nella scelta del candidato e' costoso
perche' in linea di massima con lo studente di dottorato ci si deve
lavorare per tre-quattro anni.
Questo vale in parte anche per te - entrare in un gruppo in cui poi non
ti trovi bene ti farebbe perdere tempo ed energie; quindi e' meglio se
cerchi di conoscere che gente sono, come si comportano, cosa fanno.
Giorgio Pastore 30 Ago 2017 18:19
Il 30/08/17 11:48, JTS ha scritto:
>... Tieni conto che un errore nella scelta del candidato e' costoso
> perche' in linea di massima con lo studente di dottorato ci si deve
> lavorare per tre-quattro anni.
...

Per questo motivo, un parametro dappertutto (anche e soprattutto fuori
dei confini) rilevante e' la motivazione/determinazione/serietà del
candidato e su questo qualcosa si puo' desumere anche da 1/2 ora di
colloquio in cui ci si fa raccontare cosa ha fatto.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Le leggi della Natura | Tutti i gruppi | it.scienza.fisica | Notizie e discussioni fisica | Fisica Mobile | Servizio di consultazione news.